Qualche giorno fa abbiamo parlato delle CAVIGLIE, e della loro importanza per far circolare l’energia in modo fluido e armonico.

 

Oggi ci occuperemo dei polsi, che hanno la medesima importanza e ti proporrò dei semplicissimi esercizi che ti aiuteranno a lavorare sui tuoi polsi.
È ormai risaputo che l’allenamento fa bene sia al corpo che alla mente, ma quanti di noi conoscono i collegamenti tra la mobilità articolare, lo stretching e lo stato energetico?
I POLSI:
Lo sapevi che la mobilità articolare di queste zone è fondamentale per mantenere un buon flusso energetico all’interno del corpo?
Sui polsi troviamo il decorso di tutti i meridiani yin e yang delle braccia, è quindi importante dedicare tempo e cura a questa zona e alle nostre mani.
Attraverso le braccia e le mani entriamo in relazione con il mondo e con gli altri.
Le mani ci mettono in CON-TATTO con tutto l’ambiente circostante e rappresentano il Dare e Ricevere.
Ecco alcuni semplici esercizi che possono aiutarci:
▪️Rotazione dei polsi in entrambi i sensi.
▪️Flessione ed estensione dei polsi (insieme o alternata).
▪️Stretching dei polsi
▪️Automassaggio di polsi e mani.
È importante eseguire tutti i movimenti rimanendo in ascolto del proprio corpo e in presenza di dolore o rigidità limitare l’escursione del movimento, rispettando sempre la propria mobilità articolare.
Prestare attenzione alla temperatura delle mani e dei piedi, ci fornisce delle buone indicazioni sul nostro flusso energetico; in presenza di zone fredde, massaggiare finché la superficie diventa calda.